Regia: Claudia Cipriani
Fotografia: Claudia Cipriani, Valentina Barile
Montaggio: Valentina Andreoli, Claudia Cipriani
Supervisione alla postproduzione: Luca Angeleri
Suono: Massimo Parretti
Produttori esecutivi: Claudia Cipriani, Niccolò Volpati
Produzione: Ghira Film con il contributo di Filmmaker Festival, Vita Magazine, Innovasjon Norge.

Web Site: www.lasciandolabaiadelre.it

Sinossi
Cosa succede se un’insegnante decide di filmare i suoi allievi durante le ore di lezione? E se un’allieva decide di filmare l’insegnante? È quello che succede nel quartiere popolare “Baia del Re”. Lì i destini di una ragazzina e della sua insegnante s’incrociano, trasformando il ritratto di una strana comunità nella storia della catarsi da una tragica perdita. La storia di un’amicizia nata da un insolito modo di insegnare diventa così il racconto di un viaggio da un luogo della periferia milanese, chiamato Baia del Re, a un luogo del Polo Nord che ha lo stesso nome, tra le meraviglie dell’artico e la minaccia degli orsi polari.

Note di regia
Baia del Re è il nome dell’ultimo avamposto nel mare Artico, il nome di un quartiere popolare alla periferia di Milano e il nome di un’associazione che sopravvive tra disillusione e ironia. Tre luoghi diversi e lo stesso luogo insieme: luogo di confine, geografico e spirituale. Ho cercato di cogliere questa ricchezza attraverso la mescolanza di modalità di rappresentazione, formati e temi, anche se mentre giravo e montavo mi sono accorta che tutti i concetti erano dimenticati e mi guidavano le emozioni, perché in fondo questo film è nato come una dichiarazione di amore e di rabbia.

Biografia
Claudia Cipriani è laureata in Filosofia e ha frequentato i corsi della Scuola Civica di Cinema, Tv e Nuovi Media di Milano. Ha lavorato come giornalista per diversi anni prima di dedicarsi alla regia, come free lance e per alcuni canali televisivi. E’ stata consulente per mostre allestite presso la Triennale di Milano. Tra i suoi lavori, i documentari Ottoni a Scoppio e La guerra delle onde .

Premi
– Nomination Miglior Documentario – David di Donatello
– Prix Public Jeune – Festival Annecy Cinéma Italien
– Nomination Miglior Documentario Doc/it Award 2013
– Menzione Speciale della Giuria e Miglior Documentario Giuria Giovani – Sguardi Altrove Film Fest
– Premio Speciale CRT Solidarietà – Trento Film Festival
– Premio Distribuzione Cinemaitaliano.info
– Premio Produzione – Filmmaker Festival