Mediamafia. Cosa Nostra fra cinema e TV

La presentazione è in programma per domenica 20 settembre alle 18.30

Domenica 20 settembre Ore 18.30, Umbrò, Via Sant’Ercolano, 2

Mediamafia. Cosa Nostra fra cinema e TV

di Andrea Meccia, Di Girolamo Editore, 2014 Libera
Segue incontro con l’autore.
Interviene Norma Ferrara, giornalista, Libera Italia
Evento in collaborazione con il presidio di Libera Perugia “Antonio Montinario” 

La mafia è da tempo un tema di forte richiamo spettacolare. Ci si domanda spesso se tutto ciò sia un bene o un male. Siamo di fronte a un fenomeno bivalente in cui l’informazione si intreccia con la mitizzazione, il racconto delle vicende con l’enfatizzazione delle leggende. Questo libro delinea una storia della mafia e della sua rappresentazione cinematografica e televisiva dagli anni ’70 ai giorni nostri. Uno strumento utile per orientarsi nel mondo delle rappresentazioni del fenomeno Cosa Nostra, soprattutto quando pone problemi e suscita interrogativi, evitando, da un lato, di aderire senza filtri alla rappresentazione cinematografica e televisiva della mafia e, dall’altro, di rigettarla in blocco. Il testo, attento al linguaggio dei mafiosi e a quello sui mafiosi, si muove fra le pieghe di film e sceneggiati Tv, canzoni, titoli di giornale, dichiarazioni di uomini politici, spot pubblicitari. Un’analisi originale e necessaria nel complesso universo dei media in cui romanzi, film e serie Tv si ispirano alle vite dei mafiosi i quali, a loro volta, si ispirano alle narrazioni incentrate sulle loro storie. Il mondo delle immagini e la cronaca finiscono così per condizionarsi a vicenda, in un circolo di causa-effetto che va conosciuto, studiato e analizzato. 
Il testo contiene approfondimenti sui film: Cadaveri eccellenti (Rosi, 1976); Il Ladro di Bambini (Amelio, 1992); Tano da morire (Torre, 1997); Il Divo (Sorrentino, 2008); La mafia uccide solo d’estate (Pif, 2014); sullo spot pubblicitario Nuova Fiat 500 (2007). Il percorso si completa attraverso le autorevoli testimonianze di Roberto Scarpinato, magistrato; Letizia Battaglia, fotografa.

Leggi la biografia

Andrea Meccia è nato a Cassino nel 1980. Si è laureato in Scienze della Comunicazione all’Università La Sapienza di Roma. È insegnante di italiano per stranieri. Si occupa di formazione e di media education. Ha lavorato nel mondo della produzione cinematografica e pubblicitaria. Collabora con Repubblica.it (sezione Inchieste). È tra gli autori di Strozzateci tutti (Aliberti, 2010) e Novantadue. L’anno che cambiò l’Italia (Castelvecchi, 2012).

Mediamafia di Andrea Meccia

Scopri gli altri eventi speciali in programma per la Prima Edizione del PerSo – Perugia Social Film Festival…