Mi piace lavorare (Mobbing)

Retrospettiva Lavoro

Mi piace lavorare (Mobbing)

Regia Francesca Comencini Nazione Italia Anno 2004 Durata 89’

Mi piace lavorare (Mobbing) - Francesca Comencini

Anna è una giovane donna separata, con figlia a carico, che lavora in un’azienda qualunque come segretaria capocontabile. A seguito di una fusione societaria, l’azienda viene assorbita da una multinazionale e il management totalmente cambiato. Il nuovo assetto porterà inattesi cambiamenti nella vita lavorativa e familiare di Anna, trascinandola progressivamente in un vortice di vessazioni, demansionamento e isolamento. Il documentario della Comencini squarcia il velo che nasconde uno dei grandi problemi del moderno mercato del lavoro, il mobbing, che fa dei lavoratori e delle lavoratrici di questo secolo le vittime sacrificali da immolare al Dio della competitività capitalistica. La storia di Anna non è altro che il montaggio di tanti vissuti che attraversano qualsiasi luogo di lavoro.

Leggi la biografia

Francesca Comencini (Roma, 1961) è una regista e sceneggiatrice italiana. Muove i primi passi nel mondo del cinema come aiuto regista e sceneggiatrice dei film di suoi padre, Luigi Comencini, per poi passare dietro alla macchina da presa per la realizzazione di documentari (come Elsa Morante, 1995 e Carlo Giuliani, ragazzo, 2002) e film di fiction Mi piace lavorare (Mobbing), 2004; Lo spazio bianco 2009;  Un  giorno  speciale,  2012)  che  le  permettono  di  ritagliarsi un  posto  di  rilievo  nel  panorama cinematografico italiano.

Le altre opere della retrospettiva

Follow us

Seguici su Google+

Il PerSo ringrazia