NEL PRIMO CERCHIO

Categoria Umbria in Celluloide

di Mattia Mariuccini
Italia, 2018, 20′
Domenica 6, ore 16.00, Cinema Méliès

SCHEDA DEL FILM

Regia: Mattia Mariuccini
Produzione: Gianluca Arcopinto e Giulia D’Amato
Scritto da: Giulia D’Amato e Mattia Mariuccini
Fotografia e Montaggio: Mattia Mariuccini
Mix audio: Lorenzo Salvatelli
Progetto grafico: Ilaria Catrana e Giuseppe Trupiano
Con: Melissa Finali, Amerigo Coccia, Sandra Armini, Franco Marini, Giuseppe Fausti, Valentina Fausti, Ada Cammeresi, Mirsad “Michele” Fejzuli, Catia Ulivucci, Alberto Tancredi, Urbano Testa

SINOSSI

A due anni dalla scossa più violenta della sequenza sismica che ha colpito il Centro Italia tra Agosto e Ottobre 2016, i cittadini di Norcia e delle frazioni vicine cercano di ricostruire una normalità abitativa e lavorativa. Sono e si sentono sospesi, tra una ricostruzione lenta e la burocrazia totalizzante, nell’incertezza del presente e di un futuro che non esiste per se stessi e per i propri figli, ma con la consapevolezza e la determinazione di non abbandonare il territorio in cui hanno sempre vissuto, che li ha accolti e che continuano ad amare. Intorno a loro i Monti Sibillini, con le antiche leggende e i miti, tra fate, Sibille, strade, il Lago di Pilato e il Monte Vettore, che solo un pastore ancora ricorda e racconta.

Mattia Mariuccini

Mattia Mariuccini nasce a Perugia nel 1986. Coltiva fin da bambino la passione per la fotografia, insieme alla musica e alla letteratura. I giochi preferiti nell’infanzia e nell’adolescenza sono la otto millimetri e la biottica. A diciotto anni, lavorando sul set di un film di Roberto Benigni come musicista, si innamora della macchina cinematografica. Frequenta Lettere Classiche a Firenze facendo gavetta nel mondo della fotografia e del documentario indipendente; a Prato studia cinema documentario sotto la guida di Paolo Benvenuti. Attualmente lavora come film maker, fotografo free lance e direttore della fotografia con varie realtà cinematografiche e televisive. L’ultimo lavoro per Sky Arte è “Nuvolo. Nuntius Celatus” di cui ha curato la fotografia italiana, insieme a Lisa Rinzler. “Nel primo cerchio” è la prima opera da regista.