PUGNI IN FACCIA 

Categoria PerSo Cinema Italiano

di Fabio Caramaschi
Italia, 2018, 95’
Giovedì 10, ore 21.30, Cinema Postmodernissimo

SCHEDA DEL FILM

Regia e fotografia: Fabio Caramaschi
Produzione: Sergio Pelone /Trullove Cinema
Produttori associati: Yannick Bernard, Arnaud Borges /dumdum films (Francia) Anders Palm/prime AD AB (Svezia) Laserfilm (Italia), Fabio Caramaschi (Italia)
Colonna sonora originale: Marco Messina, Sacha Ricci
Montaggio: Aline Hervé

SINOSSI

Ho iniziato a filmare Mirco vent’anni fa, quando lui era un bambino di sei anni che cresceva in mezzo a violenza e criminalità in un residence di assistenza alloggiativa alla periferia di Roma ed io ero il suo maestro elementare. Quindici anni dopo, Mirco “The predator” Ricci invita al suo primo incontro da pugile professionista il maestro di un tempo. Da allora la mia camera ha seguito questo ultimo erede dei “ragazzi di vita” di Pasolini nella sua lotta per diventare il campione che sognava di essere fin da bambino.
La nostra relazione si intreccia alla narrazione della sua avventura sportiva e umana al punto da trasformarmi in un invisibile personaggio attivo della storia.
Ammirato dal suo temerario coraggio e spinto dalle continue domande che mi rivolge mentre centro di nascondermi dietro la camera, ho cercato per tutti questi anni di restituirgli un’immagine di sé migliore di quella che gli aveva lasciato il suo difficile passato e cercando di aiutarlo a controllare la sua violenza e una dipendenza dall’alcool che rifiuta di ammettere.
Nonostante le risse da strada, le notti di sbronze, le furiose litigate con la fidanzata e perfino le sparatorie in cui resta ferito, Mirco conquista in epici incontri prima il titolo di campione italiano della sua categoria e poi, a Berlino, quello ancor più prestigioso di campione intercontinentale della World Boxing Association.
Ma non è facile sfuggire a un destino che sembra segnato.

Fabio Caramaschi

Autore, fotografo e regista, Fabio Caramaschi si è laureato in Filosofia del Linguaggio all’Università La Sapienza di Roma. Fotografo di scena per il cinema e di reportage, ha realizzato numerose mostre e pubblicazioni monografiche. Dopo i primi filmati antropologici ed etnologici, prodotti dal Museo Nazionale delle Arti e Tradizioni Popolari, si dedica alla regia di servizi ed inchieste televisive trasmesse tra gli altri da Rai Uno, Rai Due, Rai Tre, Rai Educational, La7, BBC World, CNN.

I film documentari di cui è stato autore, regista e direttore della fotografia hanno ottenuto numerosi riconoscimenti, tra i quali: il “Pegaso d’Oro” al Premio Ennio Flaiano 2001, il Premio Italia Doc al Libero Bizzarri 2002, il Premio della Giuria e Premio del Pubblico al Roma Doc Fest, 2002, il Premio del pubblico e la Menzione Speciale al Maremma Doc Festival 2002, il Premio “Cinemavvenire” per il Miglior film al Genova Film Festival 2005, il Premio “Kodak” per la Miglior Fotografia al Libero Bizzarri 2005, il premio per la Migliore Sceneggiatura al festival Hai visto mai del 2007, il premio per il miglior soggetto al Libero Bizzarri 2010, il premio per il miglior documentario al festival Arcipelago 2011.