PerSo da non perdere 2017

Sqizo, l’invisibile Wolfson

Regia Duccio Fabbri Nazione Italia/USA/Francia Anno 2016 Durata 3’45”

 

Sqizo, l’invisibile Wolfson

Un viaggio in una mente speciale e visionaria. Nato a NY nel 1931, diagnosticato schizofrenico e internato in diversi istituti psichiatrici, dove subisce 120 elettroshock, Louis Wolfson, una volta fuori, si prende la sua rivincita. Rifiuta l’inglese e studia russo, tedesco, yiddish, francese. In francese scrive la sua autobiografia: Le Schizo et les langues (Gallimard, 1970) e diventa in Francia un caso letterario. Ma continua a vivere da homeless e scommettitore accanito.
A 72 anni si trasferisce a Porto Rico, vicino al più grande radiotelescopio del mondo, per scoprire nuove forme di vita nell’universo. Vince una lotteria milionaria, ma cade di nuovo in rovina.  Lo ‘scrittore americano di lingua francese’ che ha affascinato Sartre, De Beauvoir, Lacan e Deleuze, ma anche Paul Auster e Le Clézio è un genio misterioso e invisibile di 86 anni, con una vita che è un’opera d’arte imperdibile.

Follow us

Seguici su Google+

Il PerSo ringrazia