Visioni del reale, quarta edizione

Si aprirà giovedì 15 dicembre con un’anteprima molto speciale la quarta edizione di Visioni del Reale, rassegna cinematografica realizzata da Monimbó Bottega del Mondo in collaborazione con il PerSo – Perugia Social Film Festival. A febbraio al Nuovo Cinema Méliès di via della Viola sono in programma quattro appuntamenti con film che puntano a rafforzare la consapevolezza verso grandi temi globali di attualità, presentati da autori che provengono da varie parti del mondo.

Visioni del Reale è organizzata da Monimbò Bottega del Mondo, impegnata sul territorio regionale nella promozione del Commercio Equo e Solidale. La rassegna nasce per accendere riflessioni legate allo sviluppo umano, alle tematiche legate al mondo del lavoro, al rapporto tra salute e mercificazione del cibo, all’azione delle multinazionali nel sud del mondo nonché alla difesa dei territori e dell’ambiente. Una rassegna che si avvarrà anche quest’anno del supporto del Perugia Social Film Festival per quanto riguarda la programmazione dei film. Titoli in grado di innescare riflessioni e offrire spunti per dibattiti. Sono molte le collaborazioni messe in campo per offrire una rassegna di qualità:

La Città del Sole – OnlusMiBACTRegione Umbria, A.Di.S.U.Banca Popolare EticaAltromercatoCinegattiArchi’s.

PROGRAMMA

Giovedì 15 dicembre 2016 – ore 21.00 – Cinema Méliès – Via della Viola, 1
UN SOLO COLORE, di Joerg Burger, ITA/AUT/GER, 2016, 80’


A Camini, nell’entroterra calabrese, viene istituito un “luogo di arrivo” che va oltre il minimo obbligatorio. Invece di vivere in un campo centralizzato, 133 richiedenti asilo vengono alloggiati negli appartamenti del paese rimasti disabitati. Il regista indaga questa rete umanitaria e di rilancio locale, trovando tracce di continuità migratoria nelle strade silenziose e nelle facciate fatiscenti delle case di Camini. Questo eccellente esempio ci aiuta a formulare domande circa soluzioni politiche che vadano oltre la semplice sopravvivenza. In questo film, a dire la loro sono soprattutto i numerosi richiedenti asilo, non semplicemente come bambini riconoscenti, ma come persone che, nonostante tutto, continuano a sognare

Intervengono: Jeorg Burger, regista – Monika Stuhl, assistente alla regia – Domenico Lucano, Sindaco di Riace (skype call) – Rosario Zurzolo, responsabile SPRAR di Camini (RC) – Giuseppe Pugliese, SOS Rosarno

https://vimeo.com/165866898
http://www.sixpackfilm.com/en/catalogue/show/2302

Giovedì 2 febbraio 2017 – ore 21.00 – Cinema Méliès
OUT OF FASHION, di Jaak Kilmi & Lennart Laberenz, Estonia, 2015, 60’


Viviamo in un’epoca di consumo globale con i tassi di crescita che aumentano in modo esponenziale. Una situazione drammatica che vede l’industria della moda in prima fila tra quelle meno virtuose. Le migliaia di fabbriche dei Sud del Mondo non producono infatti solo vestiti per le compagnie occidentali, ma anche tonnellate di rifiuti tossici. Accompagniamo Reet Aus, giovane stilista che per le sue collezioni ha adottato il principio di riutilizzo di materiale riciclato, in un viaggio che dall’Europa, passando per le piantagioni di cotone del Sud America, ci porterà fino al vero e proprio epicentro della produzione di massa, il Bangladesh

Interviene: Lennart Laberenz, co-regista
https://vimeo.com/channels/reetaus/17085313
https://www.idfa.nl/industry/tags/project.aspx?id=416F3511-0CBA-43DE-99EC-DA67974ABBB5

Giovedì 9 febbraio – ore 21.00 – Cinema Méliès
SILENT SNOW, di Jan van den Berg, OLA, 2011, 71′


Attraverso le correnti dell’oceano, vari tipi di pesticidi e residui chimici provenienti da tutto il mondo raggiungono l’Artico e si accumulano nel plancton, nel pesce e negli animali. Un gruppo di Inuit si imbarca in una spedizione su slitte attraverso la loro sterile terra. Parallelamente una giovane donna groenlandese parte per un viaggio alla ricerca delle cause della contaminazione che sta lentamente avvelenando il suo popolo. Il suo viaggio la porterà in tre diversi continenti, dove si confronterà con interessi contrastanti in merito a guadagni a breve termine e soluzioni sensate per l’agricoltura, le industrie e la sanità

Interviene: Sandra van den Berg, producer
http://www.silentsnow.org/

Giovedì 16 febbraio – ore 21.00 – Cinema Méliès
THE LAST FARMER, di Giuliano Girelli, Indonesia/Guatemala/Burkina Faso/Italia, 2011, 90’


L’agricoltura contadina produce cibo per oltre il 70% della popolazione del pianeta, mentre l’agricoltura industriale non provvede che al 30%. Ciò nonostante 2.8 miliardi di persone nel mondo vivono con meno di 2 dollari al giorno, e la maggioranza di loro sono contadini o ex contadini che ora vivono nelle baraccopoli delle grandi città. The Last Farmer esplora le drammatiche conseguenze del neoliberismo e della globalizzazione sulla vita dei piccoli contadini nel mondo seguendo lo svolgersi della giornata di Baldomera in Guatemala, Agi in Indonesia e Aloise in Burkina Faso

Interviene: Giuliano Girelli, regista
http://www.thelastfarmer.org/

Fine febbraio/inizio marzo – Cinema Méliès
HAMDAN, di Martín Solá, Argentina/Nuova Caledonia/Palestina, 2013, 75′


Un militante palestinese, per quindici anni recluso nelle carceri israeliane dei territori palestinesi occupati, ripercorre le tappe di un vissuto difficile, senza patetismo e con lucidità. Sullo sfondo le origini del conflitto arabo-israeliano, dalle votazioni che portarono all’istituzione dello Stato di Israele, all’espulsione coatta dei palestinesi residenti, fino al conflitto del ‘73. Senza santificare il protagonista – viene denunciata fin dall’inizio la sua partecipazione al movimento dei dissidenti, l’addestramento nell’utilizzo di materiale esplosivo e il reclutamento dei ribelli – Martín Solá riporta in evidenza, con equilibrio ed originalità, una realtà scomoda della scena internazionale
http://insomniafilms.com.ar/web/pelicula/hamdan/

Prima di ogni proiezione, alle ore 20.00, aperitivo equosolidale offerto da Monimbò Bottega del Mondo
L’aperitivo del 15 dicembre sarà preparato con prodotti di SOS Rosarno (www.sosrosarno.org)